Robotics, automation, websites & more

Le attività di ricerca di Fabio Ruggiero riguardano la manipolazione robotica destra e bi-manuale. In particolare, i suoi studi sono incentrati sulle strategie di controllo per la manipolazione bi-manuale di oggetti in ambiente non strutturati, così da conferire ad un sistema robotica le necessarie abilità per decidere autonomamente fra differenti opzioni di manipolazione ed avere rapide reazioni in caso di eventi e situazioni inaspettati. I suoi interessi di ricerca sono anche rivolti al controllo visuale, in particolar modo applicati al contesto della presa robotica, ove la ricostruzione degli oggetti non conosciuti a-priori è necessaria per acquisire dati su tali oggetti. Di recente, Fabio Ruggiero sta investigando problemi di manipolazione aerea

Durante il suo periodo di ricerca presso la Northwestern University, Fabio Ruggiero ha cominciato ad esser interessato ai problemi relativi alla manipolazione robotica non prensile di oggetti, ove la dinamica del robot è fortemente utilizzata per controllare il moto dell'oggetto.

Fabio Ruggiero è attualmente co-autore di 10 articoli in riviste internazionali, 5 capitoli di libro, 25 articoli in conferenze internazionali e 4 nazionali. Egli è attualmente coinvolto nel progetto Europeo EU FP7 Ideas RoDyMan, ERC grant riconosciuto al Prof. B. Siciliano, per il quale Fabio Ruggiero è stato membro attivo nella scrittura della proposta. Fabio Ruggiero è anche coinvolto nelle attività del progetto nazionale RoMoLO e nel progetto europeo H2020 Hyfliers. Inoltre, dal 2008 è stato coinvolto nei progetti di ricerca integrati EU FP7 DEXMART, AIROBOTS, ARCAS e SHERPA.